Progetto caserme, nuovo accordo

DSC_7026
Ranieri Del Torto, Presidente del Consiglio Comunale

 

 

Per l’Artale e la Curtatone e Montanara, case per studenti e per l’edilizia popolare.

La seduta di domani, martedì 10 ottobre, del Consiglio Comunale (dalle 15, sala Regia del Comune), avrà al centro della discussione il nuovo accordo di programma tra Ministero della Difesa, Comune di Pisa e Demanio relativo alle tre caserme statali Artale, Curtatone e Montanara e Bechi Luserna. Questo nuovo accordo sostituisce quello del  2007 che prevedeva il passaggio di proprietà al Comune delle tre caserme a fronte della costruzione, a spese del Comune, di una nuova grande caserma a Ospedaletto. Il nuovo accordo di programma lascia fuori, rispetto alla precedente intesa, la caserma Bechi Luserna perché necessaria a soddisfare esigenze istituzionali e prevede che Demanio e Ministero effettuino la vendita, a prezzo calmierato, della caserma Artale e del distretto militare Curtatone e Montanara ad un fondo senza che avvenga quindi il trasferimento di questi beni al Comune. Per entrambe le caserme sono previste la costruzione di appartamenti per studenti e per l’ edilizia residenziale pubblica. I consiglieri comunali, inoltre, saranno chiamati a votare il nuovo piano di revisione delle partecipazioni societarie  che prevede, tra l’altro, “di dare corso alle procedure di liquidazione  che riguardano la Compagnia Pisana di Trasporti srl, il Consorzio Turistico Area Pisana scarl, Gea srl, Valdarno srl e Sviluppo Pisa srl”. Infine, i consiglieri comunali sceglieranno, fra una rosa di tre nomi indicati dal Rettore, Paolo Mancarella,  chi sostituirà, quale rappresentate dell’Università di Pisa, il dimissionario professor Roberto Roboli, quale membro del Comitato dei garanti, l’organo del Comune di Pisa che avrà il compito, tra l’altro, di valutare l’ammissibilità del nuovo referendum sulla Moschea a Porta a Lucca.  I professori indicati sono Alfredo Fioritto, Enza Pellecchia e Pierluigi Consorti.  Gli altri due membri del Comitato dei garanti sono stati indicati dall’Ordine degli avvocati  e dal Turnale di Pisa e sono, rispettivamente, l’avvocato Nicola Pignatelli e il magistrato a riposo Dania Del Rosso che, come previsto dal Regolamento del Comune di Pisa sull’esercizio del Diritto di partecipazione, svolge le funzioni di Presidente. Il Comitato dei garanti lavora a titolo gratuito e rimarrà in carica fino al termine della legislatura.

Condividi!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *